In Lifestyle

Chi di noi non pensa al Pitti come immancabile appuntamento fiorentino dove si possono percepire le evoluzioni del menswear e le sue sinergie con il design? Dal mio punto di vista, sopra ogni aspetto dove ci si può ispirare alle caratteristiche sartoriali dell’abbigliamento maschile, per essere ancora più diretto alla costante ricerca di un taglio più classico che però prometteva da più di un anno espressioni di stile tra sartoria e streetwear.L’espressione estetica che più mi ha colpito è la sempre più ricercata accuratezza dei dettagli. Essere innovativi è sempre più difficile, ma è una sfida interessante, e ho ritrovato nel modo in cui è radicalmente cambiata la visione dell’accessorio per l’uomo. Accessorio inteso come gioielli, ma anche come i tatuaggi, o forse ero talmente attratto dai concetti espressi da quei ragazzi che hanno creato dei forti contrasti in un mix di dettagli che mi sono perso nella bellezza dei particolari più piccoli.

 

Ph Credits: Matteo Bianchessi

Articoli recenti
0